• Posts Tagged ‘San Francisco design Studio O + A’

    Più verde nel design by mono goen

    by  • 7 febbraio 2012 • ColorWhat? • 0 Comments

    Mono Goen.co con la loro en-gi green furniture ha appena pubblicato la sua ultima linea di prodotti (appunto: en-gi/en ° 木), una serie di ibridi vegetali-arredi ispirati alla narrazione. Ogni pezzo contiene una pianta viva che che crescendo continuamente tende a cambiare l’aspetto dei mobili!! Ogni pezzo si basa anche su un concetto, o una storia, se si vuole, creato dal direttore artistico Chie Morimoto. Lavoro davvero divertente!

    Qui di seguito vi riporto alcuni esempi di questi arredi definiti riferendosi a una delle storie legate ai racconti orientali che di solito si raccontano ai più piccoli, i principali “clienti” di questi delicati arredi.
     ”Sky and a tree” | basato su una storia breve di un lago, il sole e gli alberi. Il cielo si riflette sul lago, invitando la rara apparizione di un arcobaleno.
    “The earth and tree”-  ispirato alla canzone “Sotto il castagno”. Sotto l’albero, entro le sue radici, si trova una città di stranezze e oggetti divertenti.
    “In the wood” | basato su una storia breve di due alberi che offrono una vista sulle montagne e il mare.
    Come al solito, i bimbi ci vanno sempre bene! Ma assicurare un mondo colorato già dall’infanzia è una mossa intelligente e simpatica, il colore non dovrebbe mai abbandonare le nostre vite, men che meno una volta diventati grandi…non credete?
    Live your fancy, live your colour, Bluecurly

     

    Vedi quel muro bianco?scrivici! Facebook Headquartes, la sede!

    by  • 18 gennaio 2012 • Architettura, ColorWhat? • 3 Comments

    Colorini ormai consciamo quasi tutti la CASA  di google, ma la conoscevate la sede del caro signorino Marc Zuckerberg? Il colore non manca  mai quando vogliamo creare spazi intelligenti e giocosi! Se da google girano sui monopattini, qui vanno sugli skate e lavorano su comodi sofa!

     

    San Francisco design Studio O + A  (qui la pagina FB) ha completato il quartier generale di Facebook social network di Palo Alto, in California. Parliamo di un lavoro di recupero! Infatti in origine lo stabilimento scelto ospitava un ex laboratorio, costruito nel 1960 e che ospitava oltre 700 dipendenti. Sarà un caso l’aspetto “tecnico”  degli interni?

    Curiosa questa foto vero? Un’arancione e caratteristica gru, rimasta come ulteriore testimonianza dell’originaria destinazione d’uso, è stata riproposta dallo scultore San Francisco Oliver DiCicco a sostegno di una superficie da tavolo, offrendo la massima manovrabilità grazie al suo montacarichi. Qui ci troviamo in una delle zone “comuni” dell’impianto….  .-. giocano a scacchi…sì

    I progettisti hanno riutilizzato anche molti dei primi banchi di laboratorio e delle attrezzature per i nuovi uffici, e il “concept” decisivo arriva sicuramente nel considerare i diversi ambienti di lavoro come diverse “unità” che affacciano tutte su un “open space”, così come le nostre facce (milioni e milioni di “realtà facebook”) si affacciano e comunicano sul social network proprio come un MOSAICO.

    Il progetto tra l’altro fa riferimento alla codifica dei colore per differenziare  le squadre di lavoro all’interno dell’ open space. Molti muri e gli spazi sono rimasta incompiuti: i dipendenti sono incoraggiati a scrivere sui muri, aggiungere grafica e spostare mobili, se necessario, permettendo la costruzione di evolvere continuamente.

    Cosa manca all’appello? Forse l’elemento fondamentale che rende decisivo e intelligente qualsiasi intervento di Architettura con la A maiuscola…e anche in grassetto va! Il parere e la supervisione dei lavori di progetto e di sistemazione delle aree, degli stessi dipendenti! L’intento era quello di creare insomma uno spazio dinamico e giovanile?…ci sono riusciti.

    Ed io sono riuscita a trovare una dipendente che si diletta su un monopattino..ma non sarà mai come i monopattini colorati e i tricicli dei dipendenti di Signor – mastro – insuperabile GOOGLE!

    Live your fancy, Bluecurly