• La mamma ha detto che non si gioca con il cibo e allora io scrivo sulla tazza!

    by  • 30 dicembre 2011 • ColorWhat? • 2 Comments

    Ebbene si!

    E’ possibile!

    Immaginatevi, fuori è freddo, (magari nevica o tutt’al più pioviggina sottile sottile ma c’è un gelo assurdo) voi siete rannicchiati sulla vostra poltrona preferita davanti alla finestra, imbacuccati in un mega plaid, o un caldo pigiamone (o nel caso delle più secsi, solo un morbido maglione di lana col collo largo e le parigine di lana, e il vostro uomo iperfigo è ancora a letto a dormire), a sorseggiare una bevanda calda da una tazza come questa:

    Si avete capito bene, una tazza personalizzabile, una tazza minimalista, black & white, colori basic che stanno bene in qualsiasi stagione.

    Perché si sa, il bianco e il nero sono i due colori che andranno di moda sempre, semprissimo!

    Sono eleganti, chic, raffinati, e creano un forte contrasto.

    E poi suvvia! Chi è che non vorrebbe una tazza/lavagna?

    (io sulla mia ci scriverei SHUT UP o FUCK, ma non stiamo parlando di me ahahahah)

    Bene tutto quello di cui avete bisogno è:

    - una tazza di porcellana;

    - nastro carta;

    - Pebeo Porcelaine 150 Chalkboard Paint (available at Dick Blick or Amazon);

    - un pennello a setole morbide.

    Ecco come procedere:

    - assicuratevi che la vostra tazza sia pulita e ben asciutta;

    - usate il nastro carta sulla parte di tazza che non intendete dipingere (a meno che non vogliate dipingere la tazza interamente);

    - applicate la vernice con un pennello a setole morbide (nel caso commettiate un errore basterà pulire via la vernice con un tovagliolino e riprovare);

    - appena avrete finito, rimuovete con attenzione il nastro. Se lo togliete prima che la vernice si asciughi ci saranno meno probabilità di sollevare i bordi della vernice.

    qui le foto originali

    Ed ecco a voi altri esempi:

    qui l’originale

    qui l’originale

    qui l’originale

    Beh, non mi resta che ordinare questa vernice su internet e provare a farmi la mia tazza personale (e non vedo l’ora!)

    La vostra Finta TestaRossa vi saluta e

    ricordate : Fake Red is the new Black.

    About

    Hi, I'm Fake RedHead and I have a problem. Usually when I'm really pissed off... I use to pee on people ._. Questa è la descrizione che uso nella maggior parte dei siti web e social network a cui sono iscritta, e mi rappresenta alla perfezione. Sono irosa, iraconda, scontrosa, a quanto dicono la fintamodella più indisciplinata del mondo e la fintarossa più acida/simpatica. Ecco ora vi chiederete, perché questa ammette così esplicitamente di essere una fintatestarossa? Beh perché ormai tutto quello che è trash e strano e una volta considerato OUT è diventato di moda, adesso tutti vogliono fare i nerd, gli hipster, gli indie, tutte si tingono di rosso perché FAFFIGO, e allora sapete cosa vi dico? Io sono mora ma sono sempre stata rossa con le lentiggini dentro, e quindi vaffancolor io sono finta, fintissima ma non lo faccio per moda, o forse si, ma dico di no. Non lo saprete mai! E ricordate: Fake Red is the New Black!

    2 Responses to La mamma ha detto che non si gioca con il cibo e allora io scrivo sulla tazza!

    1. Pingback: travaux simulation

    2. Pingback: הובלות

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    4 + 5 =